Gara06_campioni.jpg

ITALIAN CHAMPIONS!

POLINI ITALIAN CUP IN TV!!!
> SABATO 22/09 ore 23 su SPORTACTION canale 195 digitale terrestre
> DOMENICA 23/09 ore 21:30 su SKY canale 830

VIDEO HIGHLIGHTS
VIDEO COMPLETI
VIDEO PIT-BIKE
GUARDA LE CLASSIFICHE
GUARDA LE FOTO

E’ stato un week end indimenticabile quello dei Trofei Scooter andato in scena a Castelletto di Branduzzo per il sesto atto stagionale della Polini Italian Cup con alcuni titoli decisi solo negli ultimi metri. E proprio per questo motivo non sono mancati i colpi di scena, che hanno ribaltato i pronostici della vigilia.

Gara06_70open.jpg

SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN
Con il titolo già conquistato in anticipo da Matteo Tiraferri, c’erano tutte le premesse per poter vedere due Gare del tutto libere da strategie e conteggi matematici. La pole position di Filippo Corsi, con oltre due decimi di secondo di vantaggio su Tiraferri, lasciava tuttavia pensare che Corsi potesse esprimersi più liberamente con il rivale e compagno di squadra. Invece, Tiraferri si è impegnato al massimo. In Gara 1 i due ufficiali Polini hanno apparentemente giocato nelle fasi iniziali, girando con ritmi migliori di oltre un secondo rispetto agli avversari, poi hanno dato vita a un ultimo giro da antologia, con curve affrontate spalla a spalla, ma sempre con un leggero margine a favore di Tiraferri, che ha chiuso davanti a Corsi, Ripepi e Bartolini. La seconda manche ha visto un Corsi più determinato, ma sempre in fuga con il rivale di sempre. Ma quando sembrava che si potessero ripresentare le condizioni per un nuovo duello finale, Tiraferri è scivolato all’ultimo giro, lasciando così libero Corsi di conquistare l’ultima prova del 2012. Terzo gradino del podio di giornata per l’ottimo Bartolini che ha regolato nell’ordine Ripepi ed il sorprendente olandese Roufs, mentre Montagna è finito solo undicesimo.

Gara06_big1.jpg

SCOOTER 94 BIG EVOLUTION OPEN
Il copione di questa classe potrebbe essere stato scritto da uno specialista di thriller, visto che solo al termine si è capito chi, tra i tre protagonisti fosse vittima o assassino (in questo caso il campione). Tre nomi su tutti: Nico Morelli, Julien Vitali e Federico Ciacci, ognuno con probabilità simili di puntare alla vittoria finale. Possibilità che in Gara 1 hanno visto Vitali scivolare all’ultimo giro compromettendo le sue velleità di vittoria nei confronti dei suoi due rivali in una classifica con Morelli al comando con 8 punti di vantaggio sui due avversari, appaiati a quota 188. In Gara 2 Morelli guida parte nei primi giri ma a metà le posizioni si alternano, con Ciacci, Vitali e Morelli nell’ordine, ancora tutti in corsa per il titolo. Al penultimo giro Morelli esce di scena con i due davanti a giocarsi manche e titolo. All’ultimo giro Vitali scivola di nuovo, si rialza, e resta comunque secondo. Ciacci è così il campione della 94 Big Evo Open.

Gara06_mono1.jpg

SCOOTER 70 EVOLUTION MONOMARCA
Stefano Scribano e Carlo Gurrieri anche in questa gara decisiva si sono presentati in condizioni di forma pressoché identiche, divisi da soli 3 centesimi di secondo fin dalle prove. Entrambi erano consapevoli di non poter fare conti, ma di poter unicamente puntare a vincere, visto che erano 2 soli i punti di margine a favore di Scribano. I continui sorpassi al vertice sono la conferma della volontà di conquistare il titolo, una girandola che si è interrotta solo alla fine della prima manche, quando Gurrieri è transitato per primo sotto la bandiera a scacchi con un vantaggio di 267 millesimi di secondo sul suo avversario. L’ultima manche è partita con Gurrieri in vantaggio di tre punti in campionato, e Scribano più veloce all’accensione della luce verde. Ma ancora una volta è una manciata di millesimi di secondo (sono 191 per la precisione) a decidere il vincitore. Anche in questo caso il fotofinish è a favore di Gurrieri con doppietta e titolo.

Gara06_amatori.jpg

SCOOTER 70 AMATORI
Il bottino di Cesare Del Bonifro, accumulato soprattutto nelle prime gare della stagione, gli permetteva di affrontare due manche tranquille, senza prendere rischi. Invece il giovane pilota di Vasto ha rischiato di compromettere tutto a metà del primo giro, quando una scivolata lo ha tolto dalla bagarre. In parte, però, è stato aiutato da Emiliano Stevanoni, suo diretto rivale. A sua volta scivolato nelle fasi finali, finendo sesto lasciando Del Bonifro ancora al comando della classifica provvisoria, con 13 punti. Caduti i migliori, Gara 1 è stata vinta da Marco Lazzoni davanti a Alessandro Fogliani e Marco Ceriotti. In Gara 2 Del Bonifro è partito nuovamente velocissimo, ma quando ha visto che non riusciva a staccare il gruppo ha scelto una tattica più conservativa, accontentandosi di lasciar passare prima Stevanoni e poi Fogliani vincendo però il titolo.

Gara06_65_150.jpg

PIT BIKE XP 125 4T XP 150 4T-65 2T
E’ bastata una manche a Gianluca Cuttitta per porre fine alle velleità di vittoria di Gabriele Camorcia. Cuttitta ha però chiuso nel modo migliore, senza mai amministrare il proprio vantaggio imponendosi in entrambe le Gare. Grande debutto per il giovanissimo Nicolò Castellini, subito a proprio agio in sella alla XP 125 4T Polini con tempi di qualifica inferiori di quasi due secondi rispetto ai migliori. Wild card, non ha preso punti, ma ha concluso al primo posto Gara 1 e in quarta posizione la seconda manche, dopo una caduta e una furiosa rimonta. Nella XP 150 4T Devis Catellani ha vinto tutte le manche alle quali ha partecipato e ha quindi concluso a punteggio pieno con 250 punti (nessun pilota di questa categoria ha partecipato alla prova di Airola). Il solo Cristian Rossi ha tentato di avvicinarlo nelle fasi finali di Gara 2. Dalila Agrati

Gara06_110_125.jpg

CLASSIFICHE IN CAMPIONATO

SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN
1. Tiraferri 276; 2. Corsi 228; 3. Bartolini 165; 4. Ripepi 148; 5. Montagna 137; 6. Gabellini 106; 7. Massaroni 99; 8. Ciotti 38; 9. Nardi 29; 10. Scribano 24; 11. Mazzola 18; 12. Tedeschi 18; 13. Imbastaro 18; 14. Sambucci 16; 15. Madonna 11; 16. Bettucci 9; 17. Mammi 0.

SCOOTER 94 BIG EVOLUTION
1. Ciacci 213; 2. Vitali 208; 3. Morelli 206; 4. Righetti 165; 5. Rota 118; 6. De Carolis 116; 7. Sisti 96; 8. Fabbri 75; 9. Pelle 64; 10. Scribano 41; 11. Mammi 40; 12. Longo 28; 13. Vallerani 27; 14. Benini 24; 15. Zavoli 23; 16. Fonti 18; 17. Zanetti 18; 18. Crisali 6.

SCOOTER 70 EVOLUTION MONOMARCA
1. Gurrieri 251; 2. Scribano 243; 3. Ziarelli 180; 4. Cannone 141; 5. Fontana 137; 6. Carinci 93; 7. Mancuso 79; 8. Tognarelli 47; 9. Zaccaria 43; 10. Fabri 42; 11. Serventi 18; 12. Lucente Pipitone 18; 13. Di Mauro 10; 14. Parodi 9; 15. Zavoli 9; 16. Gabellini 7; 17. Fiorellino 0; 16. Ocello 0.

SCOOTER 70 AMATORI
1. Del Bonifro 200; 2. Stevanoni 196; 3. Picciallo 153; 4. Fogliani 147; 5. Prischi 106; 6. Giacometti 106; 7. Angeli 98; 8. Lazzoni 88; 9. Di Fonzo 68; 10. Ceriotti 64; 11. Erasmi 51; 12. Mammarella 49; 13. Mihael Martin 46; 14. Nava 44; 15. Fregoni 33; 16. Corrado 33; 17. Barbierato 23; 18. Marchesi 16; 19. Fabrizi 19; 20. Buna 15; 21. Fiorellino 15; 22. Ciani 15; 23. Ariano 15; 24. Cendou 12; 25. Corsaro 9; 26. Tancredi 9; 27. Milioli 9; 28. Altiero 8; 29. Persichilli 7; 30. Cognetto 0; 31. Mihael Marko 0; 32. Occello 0.

 XP 125 4T MONOMARCA
1. Cuttitta 276; 2. Camorcia 233; 3. Verdelli 183; 4. Lauro 118; 5. Zanetti 88; 6. Zaccaria 67; 7. Cusinato 66; 8. Fabbri 64; 9. Carminati 49; 10. Ciotti 41; 11. Fusco 24; 12. Ceriotti 18; 13. Marchesi 17; 14. Vinchiaturo 17; 15. Castellini 13; 16. Buna 9.

XP150 4T XP65 2T OPEN
1. Catellani 250; 2. Tiberi 160; 3. Fontana 113; 4. Gianfreda 108; 5. Bonomelli 106; 6. Ferretti 97; 7. Rossi 90; 8. Crespi 20; 9. Lorenzi 17; 10. Ammirata 13; 11. Paccagnella 10; 12. Violante 9; 13. Ferreri 0.