CAST_2012_01.JPG

DURI E PURI

GUARDA IL VIDEO
GUARDA LE CLASSIFICHE
GUARDA LE FOTO

La Polini Italian Cup cercava delle risposte importanti in questo terzo appuntamento stagionale al nord Italia dopo le prime due prove disputate a Latina e Airola. E le ha avute con il conforto, sempre importante, di una nutrita partecipazione di piloti soprattutto nella Scooter “Amatori”.

SCOOTER 70 EVOLUTION “OPEN”

Se il circuito di Assen era considerato l’università del motomondiale, e vincere un Gran Premio lì equivaleva a una laurea, Castelletto di Branduzzo è a tutti gli effetti un ateneo per chi corre in sella a uno scooter. La pista lombarda ha, infatti, caratteristiche che sono la sintesi di velocità e tecnica, poiché alterna curve di ogni raggio, dislivelli, e un lunghissimo rettilineo che mette a dura prova l’affidabilità meccanica. E, ancora una volta, Castelletto di Branduzzo ha saputo mantenere invariato il suo ruolo di circuito amato e temuto da molti, in particolare dagli ultimi arrivati. Tuttavia non è stata certo una passeggiata nemmeno per i grandi specialisti, a cominciare dai piloti ufficiali del team Polini, impegnati nella Scooter 70 Evolution Open. Il più a proprio agio è apparso Corsi, autore della pole position, e capace di rifilare al proprio compagno di squadra Matteo Tiraferri, un distacco di oltre 12 secondi in Gara 2. Oltre al primo posto in griglia e alla vittoria della seconda frazione, Corsi ha collezionato anche il giro più veloce della giornata a oltre 81 km/h di media e una prima tornata ad andatura da record con partenza da fermo.

CAST_2012_07.JPG

La giornata perfetta di Corsi è però stata in parte rovinata da una scivolata in Gara 1, quando proprio nelle ultime due curve a poche decine di metri dall’arrivo, ha cercato di rispondere al sorpasso appena subito da Tiraferri. Di conseguenza ha dovuto accontentarsi dell’ottava posizione. Corsi in Gara, è invece partito a “razzo” andando a conquistare una meritatissima prima posizione. La somma dei risultati ottenuti ha così visto Tiraferri fare sua la vittoria di giornata, anche se nella seconda frazione non è risultato particolarmente incisivo dopo aver dominato Gara 1. Con i 45 punti conquistati Tiraferri ha preso il largo nella classifica provvisoria di campionato con 22 lunghezze di vantaggio su Corsi. Tra i protagonisti sono da segnalare Paolo Gabellini, due volte terzo al traguardo e Mauro Montagna, quest’ultimo storico grande specialista di scooter. Secondo al termine della prima manche, non ha potuto chiudere positivamente la giornata perché una caduta alla fine del giro iniziale l’ha tolto anticipatamente di scena in Gara 2.

CAST_2012_02.JPG

SCOOTER 70 EVOLUTION AMATORI
Con 28 piloti e sette file in griglia, questa classe continua a svolgere egregiamente il ruolo di formula promozionale e propedeutica per chi nelle gare di scooter in pista cerca soprattutto il divertimento, condito da sano agonismo. In questa terza prova tricolore, il protagonista indiscusso è stato Marco Lazzoni, capace di arginare la competitività di Cesare Del Bonifro, fino alla vigilia il più in forma in questa categoria. Con due vittorie (ma era in testa anche quando la prima manche è stata interrotta per l’esposizione della bandiera rossa a seguito di una caduta fortunatamente senza gravi conseguenze) e 50 punti, Lazzoni si inserisce direttamente al sesto posto in campionato.

CAST_2012_03.JPG

Del Bonifro è invece stato costretto a inseguire in entrambe le occasioni, riuscendo a chiudere secondo Gara 1, ma scivolando nella seconda manche e collezionando una sesta posizione che rovina solo in parte il suo cammino, visto che in campionato ha ancora 28 punti di vantaggio sul secondo, Simone Prischi, a Castelletto terzo e decimo. di partenza. Del Bonifro ha dominato Gara1, apparentemente senza difficoltà, riuscendo a tenere a distanza Emiliano Stevanoni. Ben diverso è stato l’andamento della seconda manche, conquistata da Simone Prischi, solo settimo in qualifica ma capace di approfittare delle situazioni favorevoli determinate dagli errori dello stesso Del Bonifro e di Cristian Picciallo. La giornata si è così conclusa con i 41 punti collezionati da Del Bonifro, seguito da Prischi a 38 (quarto e primo) e da Cristian Picciallo (terzo e secondo). Con un settimo e un quarto posto, Alessandro Giacometti ha invece concluso la trasferta ai piedi del podio, dopo avere conquistato la pole position.

CAST_2012_04.JPG

SCOOTER 94 BIG EVOLUTION OPEN
La pista di Castelletto ha ancora una volta esaltato le caratteristiche degli scooter della 94 Big Evolution, in assoluto i più potenti in pista, capaci di raggiungere velocità nell’ordine dei 135 km/h al termine del lungo rettilineo. Questa particolarità ha assottigliato notevolmente il divario tra i 70 “Evo” Open, che possono contare su una maggiore maneggevolezza, mentre i 94 Big “Evo” risultano più impegnativi da governare, a causa della loro eccezionale esuberanza. I più in forma fin dalle prove sono apparsi Julien Vitali e Antonio Righetti, che in realtà si sono spartiti le due vittorie di giornata. Ma i due sono stati accomunati anche dagli inconvenienti, che li hanno costretti a rallentare improvvisamente negli ultimi giri, chiaramente a manche alterne. Per Vitali la rottura di un petalo della valvola lamellare l’ha costretto ad accontentarsi di un sesto posto in Gara 1, interrompendo bruscamente il duello al vertice. Meglio è andata a Nico Morelli, che con due secondi posti e 40 punti fa un importante balzo in avanti in campionato, assestandosi a sei punti dalla vetta, e quindi da Vitali.

CAST_2012_05.JPG

SCOOTER 70 EVOLUTION MONOMARCA
E’ stato il siciliano Stefano Scribano a sfruttare decisamente al meglio la sua lunga trasferta per partecipare a questa gara. Centrando una bella doppietta, Scribano ha anche rimesso in discussione la leadership in classifica di Carlo Luigi Gurrieri. Una scivolata al termine della prima manche, e una rimonta che avrebbe richiesto qualche giro in più per essere completata, hanno costretto Gurrieri a portare a casa un quarto e un secondo posto, che hanno ridotto a 10 punti il suo vantaggio (da 123 a 113 punti) su Scribano. Sul secondo gradino del podio, per somma di risultati, è salito Davide Ziarelli, rispettivamente secondo e terzo sotto la bandiera a scacchi.

CAST_2012_06.JPG

PIT BIKE MINIMOTARD XP 125 4T E 150 4T-65 2T
Solo Gabriele Camorcia ha contribuito a vivacizzare le gare riservate alle Pit Bike XP 125 4T, con due inseguimenti furiosi a più riprese, conseguenza diretta di partenze poco felici. Camorcia ha chiuso rispettivamente quarto e secondo, mentre le manche sono state conquistate da Gianluca Cuttitta. Nessuna sorpresa è invece arrivata dalle XP 150 4T-65 2T, che restano saldamente nelle mani dell’esperto Devis Catellani, che ha conquistato due primi posti apparentemente senza sforzo. Esattamente come era avvenuto già a Latina.

RUMORS

STORICA VITTORIA YAMAHA JOG DEL TEAM CRISTOLINI
Dopo anni di dominio degli Zip, prima storica vittoria di uno scooter Yamaha Jog con motore Minarelli del team Cristofolini. Il Jog è “kittato” Polini e partecipa a tutto il campionato con il siciliano Stefano Scribano nella 70 “Evo” Monomarca.

RIPRESE SPETTACOLARI
 Le immagini televisive on board sugli scooter sono realizzate con alcune video camere prodotte dalla società AEE e distribuite in esclusiva per l’Italia da Sportcamera.it. Le Camcorder utilizzate corrispondono al modello SD20 1080p poste sullo scooter anteriormente e posteriormente, che utilizzano un processore d’immagine di ultima generazione per la registrazione video a 1080p, 960p e 720p in alta risoluzione e per lo scatto di immagini con definizione da 5 a 8 megapixel. Si tratta della più affidabile e avanzata videocamera portatile in commercio e le sue caratteristiche sono particolarmente adatte per riprendere un numero infinito di attività sportive all’aperto.

MOTORINO.IT PARTNER POLINI ITALIAN CUP
 Il sito www.motorino.it specializzato nella comunicazione web di notizie sul mondo delle due ruote ed in particolare sugli scooter è tra i partner della Polini Italian Cup. Realizza articoli, news e interviste in diretta delle varie gare.

CLASSIFICHE

TROFEO SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN AMATORI
IN CAMPIONATO

1. Del Bonifro punti 121; 2. Prischi 93; 3. Picciallo 81; 4. Stevanoni 71; 5. Giacometti 61; 6. Lazzoni 50; 7. Di Fonzo 40; 8. Mihael Martin 40; 9. Erasmi 39; 10. Angeli 38; 11. Fogliani 36; 12. Ceriotti 22; 13. nava 18; 14. Mammarella 17; 15. Ruben 16; 16. Buna 15; 17. Ariano 12; 18. Fabrizi 11; 19. Fregoni 11; 20. Corsaro 9;

SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN
IN CAMPIONATO

1. Tiraferri punti 140; 2. Corsi 118; 3. Bartolini 77; 4. Montagna 74; 5. Gabellini 74; 6. Ripepi 72; 7. Massaroni 44; 8. Ciotti 38; 9. Mazzola 18; 10. Sambucci 16; 11. Nardi 13; 12. Madonna 11.

SCOOTER 70 EVOLUTION MONOMARCA
IN CAMPIONATO

1. Gurrieri punti 123; 2. Scribano 113; 3. Ziarelli 99; 4. Cannone 80; 5. Carinci 72; 6. Fontana 69; 7. Zaccaria 43; 8. Mancuso 28; 9. Tognarelli 20; 10. Serventi 18; 11. Parodi 9; 12. Fiorellino 0; 13. Ocello 0.

SCOOTER 94 BIG EVOLUTION OPEN
IN CAMPIONATO

1. Vitali punti 106; 2. Morelli 100; 3. Righetti 89; 4. Ciacci 86; 5. Rota 62; 6. Sisti 56; 7. Fabbri 56; 8. De Carolis 47; 9. Scribano 42; 10. Pelle 40; 11. Longo 28; 12. Mammi 24; 13. Fonti 18; 14. Zavoli 16; 15. Vallerani 11; 16. Crisali 6; 17. Zanetti 0.

PIT BIKE MINIMOTARD XP 125 4T
IN CAMPIONATO

1. Cuttitta punti 126; 2. Camorcia 118; 3. Verdelli 98; 4. Zaccaria 66; 5. Lauro 59; 6. Ciotti 41; 7. Fabbri 32; 8. Cusinato 24; 9. Zanetti 22; 10. Carminati 17; 11. Ceriotti 17; 12. Buna 9.

PIT BIKE XP 150 4T-65 2T
IN CAMPIONATO

1. Catellani punti 100; 2. Ferretti 72; 3. Tiberi 69; 4. Fontana 46; 5. Gianfreda 40; 6. Bonomelli 29; 7. Lorenzi 17; 8. Ammirata 13; 9. Rossi 10; 10. Violante 9; 11. Ferreri 0.