south_01.jpg

NUOVE SFIDE!

La Polini ci ha creduto e i ragazzi del Sud Italia hanno ricambiato la fiducia. La Polini South Italian Cup 2012 ha preso il via domenica 25 marzo sulla Pista Santa Venera di Acireale, Circuito dell’Etna (CT). Un torneo vero, con un sapore di antiche sfide, articolato su cinque prove, tutte su kartodromi di primo piano (due in Sicilia, tre in Calabria), per nobilitare questo challenge interregionale per scooter in due regioni dove la passione per i motori è garanzia di grande spettacolo. E questo ha dato ancora più qualità a una manifestazione davvero unica nel suo genere nel sud Italia. Ben 24 sono stati i piloti che hanno risposto alla chiamata della Polini Motori e del bi-Campione del Mondo Scooter Rocco Ripepi. Il pilota reggino, con il suo palmarès e la fiducia accordatagli dall’azienda bergamasca, ha saputo creare ed innescare un movimento da corsa di quantità e qualità. Sulla selettiva pista siciliana, già dal sabato si era capito che la gara sarebbe stata di quelle che affiorano spesso nella memoria.

south_02.jpg

La Polini è arrivata in Sicilia con l’organico tecnico-agonistico al completo: camion attrezzati e preparatori ufficiali, i piloti Matteo Tiraferri e Filippo Corsi, Denis e Franco Polini. Accanto ai due driver griffati dalla factory lombarda, si è rivisto il veterano della specialità Mauro Montagna, che sarà uno dei nomi di grido del campionato. Le prove del sabato hanno mostrato le grandi potenzialità dei piloti Polini 2012, ancora più agguerriti rispetto al 2011: Corsi, Tiraferri, Montagna e soprattutto Ripepi, hanno dato spettacolo con delle prove libere spettacolari ed appassionanti, pur essendo fuori classifica. Il pilota reggino è apparso in splendida forma, collezionando una serie impressionante di giri veloci fatti di staccate al limite, traiettorie disegnate e inserimenti in curva rabbiosi. Il suo feeling con il materiale tecnico Polini sembra già di alto livello. Per Ripepi, che non corre nella serie per meglio sostenere l’organizzazione generale, nonché per il team bianco-azzurro, questo evento è stato anche un importante banco di prova per la stagione che inizia a Latina, con l’appuntamento del 29 aprile.

south_03.jpg

Il meteo continuamente cangiante, come da tradizione del mese di marzo, ha finito col regalare ancora più suspance alle varie fasi dell’evento. Tanto nelle libere quanto nelle qualifiche, la pioggia battente si è alternata al sole splendente, rimescolando così le carte e l’ordine di partenza delle manche. Malgrado il fondo bagnato, poche sono state le scivolate e i contatti, perlopiù senza conseguenze per nessuno. Belle e combattute prove e gara della 70 Club, categoria Entry Level su cui punta molto Rocco Ripepi, ideatore di questa classe, per incentivare il MotorSport a ruote basse, con costi ridotti e grande divertimento per i giovani appassionati. Il poleman Aleandro Crisalli e Rosario Corsaro, si sono divisi il bottino con una vittoria a testa nelle due manche, con Crisalli bravo ad approfittare di una scivolata di Corsaro mentre era in testa in gara 1, vincendo al fotofinish per soli 10 centesimi, in una emozionante ultima tornata. In gara 2 Corsaro si è difeso da Crisalli nei primi giri, poi ha preso il ritmo e ha capitalizzato con un successo il rendimento più costante; mentre Francesco Prezioso ha chiuso sul gradino più basso del podio. Emozionanti nelle retrovie i duelli fra Ivan Barrese, Saverio Illuminato, Giuseppe Marra, Alessandro Vadalà e Giovanni Italiano. Nella categoria Expert, il dominio velocistico è stato ovviamente quello dei due driver ufficiali Corsi e Tiraferri, quest’ultimo vincitore della Polini Italian Cup 2011.

south_04.jpg

In gara 1 Corsi si è imposto sin dalla partenza, dettando un ritmo veloce ed incalzante, che gli ha permesso di portare a casa la prima vittoria. Dietro, si è scatenato l’inferno per la conquista della piazza d’onore tra Tiraferri e Mauro Montagna, che si è però dovuto accontentare del gradino più basso del podio. In gara 2 la scena è ancora tutta per Corsi e Tiraferri, che hanno animato il round con un duello ruota a ruota dal primo all’ultimo giro: alla staccata del ferro di cavallo di ritorno prima del traguardo, Corsi all’interno ha beffato Tiraferri, facendo sua in volata anche la seconda gara. Nella Expert la vittoria è andata ad Andrea Maesano davanti a Giuseppe Longo, protagonista di una scivolata in entrambe le manche di gara, e Carlo Sturniolo. Generosa come sempre la prestazione complessiva di Domenico Marino, in un lungo testa a testa con i veloci Alessandro Falcone e Mario Fregoni, alla caccia del gradino basso del podio. Fra i piloti privati Ama, si è imposto il dinamico Giacomo Nicastro, grazie a 50 punti conquistati con la pole position e la vittoria di gara 1. Grande performance anche per Angelo Bonfiglio, che vince la seconda manche con un epico sorpasso su Nicastro proprio all’ultimo giro. Chiude il podio Vittorio Zaccaria. Il clima coinvolgente, il buon livello tecnico di tutti i partecipanti, il carisma di Rocco Ripepi e il prestigio del marchio Polini, hanno confezionato un evento esclusivo per gli scooter. Un trofeo unico nel suo genere e, soprattutto, caratterizzato da un prezzo accessibile e dal rigore regolamentare e organizzativo di alto livello. Il prossimo round della Polini South Italian Cup 2012, sarà il 13 maggio sulla pista dei Due Mari di Amato (CZ).