siciliancup_gara01.JPG

L'ISOLA DEL TESORO

GUARDA TUTTE LE IMMAGINI DELLE GARE >>

Un grande entusiasmo ha accompagnato la prima edizione della Polini Sicilian Cup disputata l’8 maggio sulla pista di Triscina in una manifestazione simbolo destinata a divenire una “vera classica” delle gare in pista con gli scooter nella splendida terra della Trinacria. Il pubblico siciliano ha trovato una nuova gara simbolo; la Polini Sicilian Cup, che da questa terra intrisa di passione ha visto scorrere negli anni anche una tra le gare in auto più famose al mondo entrate nelle leggenda. Da queste parti i motori e le corse, sono molto di più di un semplice evento agonistico. Dalle Madonie per le auto, alle piste con gli scooter, infatti, si tramandano storie, leggende, gesta di piloti. La Polini Sicilian Cup, alla sua prima edizione sulla pista di Triscina, si è proposta come una testimonianza viva della passione per le gare in pista con gli scooter.

siciliancup_gara02.JPG

SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN
Nella storia - Matteo Tiraferri, vincitore del Trofeo Scooter 70 Evolution OPEN nel 2010 e delle prime due prove del campionato tricolore 2011, ora dovrà guardarsi ancora di più dal suo compagno di squadra Filippo Corsi. Già, proprio così! Corsi, infatti, ha dominato alla grande la prima edizione della Polini Sicilian Cup scrivendo per primo il proprio nome nella storia di questa manifestazione. Lo si è visto anche per come ha affrontato i 1280 metri dell’asfalto della pista facendo registrare in Gara 1 il miglior tempo assoluto della giornata sul giro in 55.742 dopo essere partito col tempo di 56.844 alle spalle della pole position di 56.547 ottenuta da Tiraferri.

siciliancup_gara03.JPG

Lo si è visto per come Corsi ha saputo duellare con Tiraferri, sempre in Gara 1, in una serie di continui sorpassi fino a sorprendere in volata il proprio compagno di squadra. Corsi ha impostato l’ultima curva con una traiettoria perfetta che una volta spalancato il gas verso l’arrivo non ha lasciato scampo a Tiraferri superato sul traguardo di soli otto millesimi. Mal digerita la sconfitta di Gara 1 alle spalle di Corsi, Tiraferri in Gara 2 ha subito cercato la rivincita. Tempo tre giri e la gara ha però avuto il suo epilogo; Tiraferri nel tentativo di ritardare al massimo la staccata in una curva, scivolava rovinosamente distruggendo il suo scooter e spalancando la porta verso il successo a Corsi. Il pilota toscano non si è però accontentato di andare a vincere, ma ha fatto nuovamente registrare tempi record sul giro costantemente sempre al di sotto dei 56.00. Insieme a Corsi e Tiraferri, a vivacizzare le due Gare, è stato Simone Bartolini, terzo in Gara 1 e secondo in Gara 2 con la grossa soddisfazione di salire il secondo gradino del podio di giornata.

siciliancup_gara04.JPG

Ma a sorprendere in questa Polini Sicilian Cup, è stato Francesco Seminiero; quarto e terzo ha infatti fatto sua la terza posizione del podio. Pilota siciliano DOC che quest’anno è impegnato in tutta la Polini Italian Cup, Seminerio ha confermato la propria crescita tecnico-agonistica rendendosi protagonista nelle due Gare di un serrato confronto con l’esperto Bartolini. Basti dire che su questa pista, Seminerio è riuscito ad abbassare di oltre un secondo il proprio record personale sul giro registrato nel corso del 2010. Sempre Seminerio nelle prove cronometrate del mattino e nella SuperPole, è inoltre risultato il più concreto nel dare il ritmo agli altri piloti iniziando da subito a far segnare tempi di tutto rilievo in quanto la pista era ancora sporca di sabbia per il maltempo dei giorni precedenti la gara. Degli altri protagonisti, due quinti invece per Julien Vitali, dolorante per una brutta caduta durante le prove. Buona prova di Fabio Di Mauro, sesto e quarto. Carlo Gurrieri ha invece chiuso settimo e sesto, penalizzato in Gara 2 per partenza anticipata.

siciliancup_gara06.JPG

TROFEO SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN
SCOOTER 70 EVOLUTION AMATORI

Questa classe ha meritatamente visto brillare i piloti siciliani. A salire il gradino più alto del podio è stato Emanuele Giordano, primo in entrambe le due Gare. Due volte secondo alle spalle di Giordano, troviamo Simone Ricciardi. Terzo Stefano Scribano che anche a Castelletto di Branduzzo ha chiuso in terza posizione rendendosi protagonista di una gara tutta da incorniciare. Quarta posizione, infine, per Gianni Mannone.

siciliancup_gara07.JPG

siciliancup_gara05.JPG

SUPER POLE COME IN SUPERBIKE
Ha avuto davvero successo l’iniziativa di stilare la griglia di partenza facendo effettuare ai piloti un giro lanciato come avviene nel mondiale Superbike. Il pubblico si è infatti divertito parecchio focalizzando immediatamente il proprio interesse sui vari piloti impegnati in un confronto cronometrico estremamente interessante. A far registrare i migliori primi dieci piloti sono stati nell’ordine: Tiraferri (56.547), Corsi (56.844), Bartolini (57.097), Seminerio, Mannone, Vitali, Di Mauro, Gurrieri, Giordano, Ricciardi.