Castelletto_2011_01.jpg

AVANTI TUTTA!

SECONDA PROVA POLINI ITALIAN CUP 2011
MOTODROMO CASTELLETTO DI BRANDUZZO
17-04-2011

GUARDA TUTTE LE IMMAGINI DELLE GARE >>

GUARDA I VIDEO DELLE GARE >>

VAI AI TEMPI >>

Se il primo appuntamento di Viterbo era stato un successo in termini di presenze in pista, la Polini Italian Cup a Castelletto di Branduzzo ha battuto tutti i record. In una giornata primaverile, è riuscita nell’impresa di chiamare a raccolta quasi 170 piloti che hanno affollato il paddock di uno tra i tracciati più amati dai piloti a tutti i livelli.E, il grande spettacolo promesso dai nomi in campo, ha richiamato anche un numeroso pubblico, ampiamente ripagato da ben 15 Gare tutte decisamente avvincenti e ricche di colpi di scena. 


SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN 
Va subito sottolineato l’incredibile tempo di 1’18”853 fatto registrare da Matteo Tiraferri, unico dei diciannove piloti al via che è sceso sul giro sotto il muro del minuto e 19 secondi. Una prestazione davvero superlativa per Tiraferri che ha ribadito la propria superiorità con due nette vittorie in questo tricolore aperto a tutti i preparatori anche a livello internazionale. Tra i partecipanti figuravano anche lo spagnolo Ricardo Arnes Carmona ed il ceco Pavel Gellner. La cronaca ha visto Tiraferri in Gara 1 trovarsi la strada spianata dai ritiri di Corsi e Blando. Alle sue spalle bellissima prova di Rocco Ripepi e di Massimo Tedeschi. Ripepi è poi nuovamente risultato tra i grandi protagonisti di Gara 2; è finito terzo con la grossa soddisfazione del secondo gradino del podio di giornata. Decisamente più avvincente Gara 2, vissuta su un nuovo duello ravvicinato tra Corsi e Tiraferri, mentre Blando non ha preso il via. Le posizioni di vertice sono variate più volte, ma alla fine una staccata capolavoro ha chiuso ancora una volta la sfida a favore di Tiraferri. A fine gara verifiche tecniche soprattutto per tutti gli scooter del team Polini con conferma della loro perfetta regolarità da parte dei commissari FMI.

Castelletto_2011_02.jpg

SCOOTER 94 BIG EVOLUTION OPEN 

Con una prima e una terza posizione a testa, Matteo Fulgoni e Adriano Sisti si sono divisi il bottino di giornata. Alle loro spalle, si è inserito Renzo Giannoni. Il gradino più basso del podio sarebbe spettato di diritto a Emanuele del Sorbo, transitato terzo e secondo sotto la bandiera a scacchi, ma penalizzato di 30 secondi in Gara 1 per partenza anticipata e, di fatto, retrocesso in ottava posizione. Sfortunato Yulien Enzo Vitali; quinto a fine giornata per essere stato attardato da una scivolata in Gara 1, quando era in lotta per il primato.

Castelletto_2011_03.jpg

SCOOTER 70 EVOLUTION 
MONOMARCA POLINI 

In questo Trofeo tricolore tutto si è risolto con una doppia vittoria di Angelo Fontana, mentre per le rimanenti posizioni la situazione è risultata meno stabile, e sono state le varie scivolate a determinare il risultato finale, che vede Stefano Serventi secondo a fine giornata e Davide Ziarelli terzo.

Castelletto_2011_05.jpg

SCOOTER 70 EVOLUTION AMATORI Introdotto quest’anno, questo Trofeo sta riscuotendo sempre più successo perchè consente ai piloti alle loro prime esperienze in pista con tempi lontani dai primi della classe, di misurarsi tra loro ad armi pari. A Castelletto, questa classe ha visto quasi il tutto esaurito sulla griglia di partenza con ben 27 scooters al via. Le gerarchie sono sembrate piuttosto delineate con Matteo Carinci in grado di fare la differenza con ritmi più sostenuti e regolari che gli hanno permesso di rimanere al comando dal primo all’ultimo giro in entrambe le manche. In Gara 1, come in Gara 2, il secondo posto è andato a Valentino De Santis, protagonista di prestazioni in rimonta risolte solo all’ultimo giro, mentre è stato tolto dall’ordine d’arrivo Simone Ricciardi, ufficialmente secondo nella seconda manche, ma escluso per irregolarità tecniche.

Castelletto_2011_06.jpg

TROFEO MONOMARCA LML 

Sano agonismo in questo Trofeo dopo le due manche che hanno rimescolato la classifica. Alessandro Giacometti, che aveva messo in riga tutti a Viterbo, pur avendo guidato il gruppo nelle due Gare, nelle fasi finali è sempre scivolato. La vittoria è così andata a Filippo Giorgini, primo e terzo, e alle sue spalle si sono inseriti Michele Lettieri e Pasquale Rivetti. In evidenza anche il manager LML Tommaso Valentino, capace di rimanere nelle posizioni di testa, per poi farsi da parte e lasciare aperta la lotta ai veri protagonisti del trofeo.

Castelletto_2011_04.jpg

LE CLASSIFICHE

TROFEO SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN 

GARA 1 
1. Tiraferri; 2. Ripepi; 3. Tedeschi; 4. Gabellini; 5. Righetti; 6. Bettucci; 7. Ribul; 8. Calce; 9. Zaccaria; 10. Di Mauro; 11. Gollini; 12. Gellner; 13. Bartolini; 14. Frisoni; 15. Mammi. 
GARA 2 
1. Tiraferri; 2. Corsi; 3. Ripepi; 4. Arnes Carmona; 5. Tedeschi; 6. Righetti; 7. Ribul; 8. Bettucci; 9. Gollini; 10. Gellner; 11. Frisoni; 12. Di Mauro; 13. Calce; 14. Mammi; 15. Zaccaria; 16. Gandolfo; 17. Gabellini. 
IN CAMPIONATO 
1. Tiraferri 100; 2. Ripepi 52; 3. Corsi 48; 4. Gabellini 40; 5. Righetti 33; 6. Gollini 32; 7. Bartolini 31; 8. Di Mauro 29; 9. Tedeschi 29; 10. Rosso 26; 11. Calce 22; 12. Ribul 19; 13. Bettucci 19; 14.Gandolfo 14; 15. Frisoni 10; 16. Zaccaria 10; 17. Seminiero 9; 18. Mammi 6; 19. Blando 0. 

TROFEO SCOOTER EVOLUTION 94 BIG 
GARA 1 
1. Sisti; 2. Giannoni; 3. Fulgoni; 4. Vitali; 5. Zanetti; 6. Fabbri; 7. Fogliani; 8. Longo; 9. Del Sorbo; 10. Marchesi; 11. Tebaldi; 12. Raccagni. 
GARA 2 
1. Fulgoni; 2. Del Sorbo; 3. Sisti; 4. Vitali; 5. Giannoni; 6. Fabbri; 7. Longo; 8. Marchesi; 9. Fogliani; 10. Tebaldi; 11. Raccagni. 
IN CAMPIONATO 
1. Sisti 76; 2. Vitali 64; 3. Del Sorbo 63; 4. Giannoni 55; 5. Longo 50; 6. Fabbri 42; 7. Fulgoni 41; 8. Fogliani 35; 9. Raccagni 25; 10. Zanetti 19; 11. Marchesi 14; 12. Tebaldi 11. 

TROFEO SCOOTER 70 EVOLUTION MONOMARCA POLINI 
GARA 1 
1. Fontana; 2. Serventi; 3. Ziarelli; 4. Nardo; 5. Tognarelli; 6. Garzaro; 7. Nuti; 8. Losappio; 9. Imbastaro. 
GARA 2 
1. Fontana; 2. Gurrieri; 3. Serventi; 4. Tognarelli; 5. Nardo; 6. Ziarelli; 7. Imbastaro; 8. Nuti; 9. Garzaro. 
IN CAMPIONATO 
1. Fontana 90; 2. Garzaro 67; 3. Nardo 56; 4. Ziarelli 50; 5. Tognarelli 43; 6. Nuti 36; 7. Serventi 36; 8. Gurrieri 33; 9. Losappio 26; 10. Ibastaro 16; 11. Mancuso 13; 12. Pratesi 9; 13. Fregoni 7. 

TROFEO SCOOTER 70 EVOLUTION AMATORI 
GARA 1 
1. Carinci; 2. De Santis; 3. Boccacci; 4. Scribano; 5. Angeli; 6. Picciallo; 7. Fregoni; 8. Vicchi; 9. Pulcini; 10. Stevanoni; 11. Lussana; 12. Macheda; 13. Del Bonifro; 14. Bernardelli; 15. Fogliani; 16. Dal Piano; 17. Agosti.; 18. Paparo; 19. Mancuso; 20. Nardini; 21. Daldosso; 22. Zavoli; 23. Famà; 24. Mancinelli. 
GARA 2 
1. Carinci; 2. Ricciardi; 3. De Santis; 4. Scribano; 5. Boccacci; 6. Angeli; 7. Picciallo; 8. Macheda; 9. Vicchi; 10. Zavoli; 11. Stevanoni; 12. Fregoni; 13. Chiari; 14. Del Bonifro; 15. Lussana; 16. Fogliani; 17. Bernardelli.; 18. Dal Piano; 19. Agosti; 20. Paparo; 21. Nardini; 22. Mancuso; 23. Pulcini; 24. Mancinelli; 25. Famà. 
IN CAMPIONATO 
1. Carinci 63; 2. De Santis 62; 3. Bettucci 50; 4. Scribano 49; 5. Zaccaria 36; 6. Ricciardi 33; 7. Boccacci 29; 8. Vicchi 26; 9. Angeli 22; 10. Picciallo 20; 11. Zavoli 20; 12. Bernardelli 18; 13. Daldosso 16; 14. Pendenza 16; 15. Pulcini 16; 16. Lussana 16; 17. Stevanoni 15.; 18. Fregoni 14; 19. Macheda 13; 20. Fogliani 8; 21. Del Bonifro 6; 22. Chiari 4; 23. Paparo 3; 24. Pinti 3; 25. Agosti 3; 26. Mancinelli 0; 27. Nardini 0; 28. Dalpiano 0; 29. Mancuso 0; 30. Famà 0. 

TROFEO MONOMARCA LML 
GARA 1 
1. Giorgini; 2. Lettieri; 3. Valentino; 4. Cimmino; 5. Piscitelli; 6. Lentini; 7. De Lucia; 8. Giacometti; 9. Carola; 10. Torcolacci; 11. Rivetti; 12. Fumarola; 13. Sivo; 14. Fattore; 15. Cantalupo; 16. Fiorenza; 17. Gardini; 18. Valentino; 19. Zanga; 20. Vigliotti; 21. Nardelli; 22. Petrenga. 
GARA 2 
1. Rivetti; 2. Lettieri; 3. Giorgini; 4. Lentini; 5. Piscitelli; 6. De Lucia; 7. Torcolaggi; 8. Zanga; 9. Carola; 10. Sivo; 11. Fumarola; 12. Fattore; 13. Nardelli; 14. Giacometti; 15. Petrenga; 16. Cantalupo; 17. Fiorenza; 18. Gardini; 19. Valentino; 20. Vigliotti. 
IN CAMPIONATO 
1. Giorgini 74; 2. Giacometti 60; 3. Rivetti 56; 4. Lettieri 55; 5. De Lucia 52; 6. Piscitelli 49; 7. Lentini 41; 8. Cimmino 34; 9. Carola 26; 10. Zanga 18; 11. Sivo 16; 12. Valentino 16; 13. Torcolacci 15; 14. Fiorenza 10; 15. Fumarola 9; 16. Fattore 8; 17. Vigliotti 7; 18. Baratella 7; 19. Nardelli 3; 20. Gardini 2; 21. Petrenga 1; 22. Cantalupo 1; 23. Ceriale 0; 24. Casaburi 0; 25. Valentino 0.

Castelletto_2011_09.jpg

PIT BIKE MAGIA

Di piccolo c’è soltanto il nome, perché le Pit Bike XP impegnate nei due Trofei della Polini Italian Cup, continuano a garantire spettacolo e agonismo ben superiori alle loro dimensioni, che ricordiamo, sono inferiori del 20% rispetto a una centoventicinque stradale. Lo hanno confermato una volta di più in occasione della seconda prova di questo campionato, disputata lo scorso 17 aprile sulla pista di Castelletto di Branduzzo. Suddiviso in due differenti classi, i Trofei Pit Bike della Polini Italian Cup 2011 hanno ormai raggiunto la piena maturità, con schieramenti sempre più fitti e una crescente professionalità degli specialisti in sella a queste Supermotard in miniatura. Dei 18 partenti nella classe che riunisce le XP Polini con motore 4T nelle due cilindrate di 110 e 125 cc, 10 erano racchiusi in meno di un secondo. Una competitività che ha dato vita a partenze di gruppo nelle quali nessuno era disposto a mollare una posizione. Se Bruno Rudy Moreschi è stato il più veloce in prova, unico in grado di scendere sotto il “muro” del minuto e 31 secondi, nelle manche ha dovuto accontentarsi di due secondi posti, e di un bottino di 40 punti, poiché Alessio Corneti è risultato imbattibile, in testa dal primo all’ultimo giro. Corneti è stato anche protagonista di una spettacolare caduta sul rettilineo di arrivo, che ha imposto una nuova partenza in Gara 1.

Castelletto_2011_10.jpg

In questa classe la gerarchia sembra piuttosto consolidata, come testimonia Carmine Napodano, due volte terzo a Castelletto. Con 20 piloti schierati sulla griglia di partenza, la classe “Open” che raggruppa le XP 150 4T e le XP 65 a due tempi, si è dimostrata una tra le più affollate di questo appuntamento, oltre che una tra le più combattute in assoluto. Lo dimostrano i risultati, con il solo Marco Ferreri capace di ripetere la prestazione in entrambe le manche, con due terzi posti. Il vincitore della giornata, Guido Fulgoni, ha dovuto lottare strenuamente e il suo impegno è stato premiato con un primo e un secondo posto. Una seconda e una quarta posizione hanno invece consentito a Devis Catellani di conquistare il secondo gradino del podio al termine dell’impegnativa trasferta. Gioele Pellino è stato uno dei protagonisti della giornata, lo dimostra la vittoria in Gara 2, ma anche il miglior tempo sul giro nella prima manche. Che però si è purtroppo per lui conclusa con un ritiro a tre giri dal termine.

Castelletto_2011_11.jpg

CLASSIFICHE

TROFEO PIT BIKE XP 110 4T-XP 125 STREET
GARA 1
1. Corneti; 2. Moreschi; 3. Napodano; 4. Giambrone; 5. Rossi; 6. Cuttitta; 7. Camorcia; 8. Mantovi; 9. Di Donato; 10. Ferretti; 11. Caloni; 12. Canni Ferrari; 13. Linfozzi; 14. Lorenzi; 15. Zanetti; 16. Feroldi.
GARA 2
1. Corneti; 2. Moreschi; 3. Napodano; 4. Mantovi; 5. Giambrone; 6. Camorcia; 7. Ferretti; 8. Cuttitta; 9. Di Donato; 10. Caloni; 11. Canni Ferrari; 12. Linfozzi; 13. Rossi; 14. Lorenzi; 15. Zanetti; 16. Braga; 17. Feroldi.
IN CAMPIONATO
1. Moreschi 81; 2. Corneti 76; 3. Giabrone 52; 4. Mantovi 49; 5. Camorcia 45; 6. Rossi 42; 7. Cuttitta 36; 8. Di Donato 32; 9. Napodano 32; 10. Ferretti 29; 11. Linfozzi 25; 12. Canni Ferrari 21; 13. Lorenzi 14; 14. Caloni 11; 15. Braga 7; 16. Ferodi 4; 17. Zanetti 2; 18. Parola 0.

TROFEO PIT BIKE XP 150 4T-XP 65 2T
GARA 1
1. Fulgoni; 2. Catellani; 3. Ferreri; 4. Dragoni; 5. Bonomelli; 6. Monticelli; 7. Cannistraro; 8. Schiatti; 9. Iellamo; 10. Corneti; 11. Burlotto; 12. Spiga; 13. Gianfreda; 14. Paccagnella; 15. Stermieri; 16. Tedeschi; 17. Ammirata; 18. Sangermano.
GARA 2
1. Pellino; 2. Fulgoni; 3. Ferreri; 4. Catellani; 5. Bonomelli; 6. Dragoni; 7. Tedeschi; 8. Monticelli; 9. Ammirata; 10. Schiatti; 11. Iellamo; 12. Corneti; 13. Burlotto; 14. Gianfreda; 15. Paccagnella; 16. Stermieri; 17. Sangermano; 18. Bacchelli.
IN CAMPIONATO
1. Catellani 78; 2. Fulgoni 78; 3. Ferreri 59; 4. Monticelli 47; 5. Bonomelli 38; 6. Cannistraro 34; 7. Iellamo 30; 8. Ammirata 27; 9. Tedeschi 27; 10. Pellino 25; 11. Dragoni 23; 12. Corneti 22 13. Gianfreda 14; 14. Schiatti 14; 15. Spiga 13; 16. Poggi 8; 17. Burlotto 8; 18. Paccagnella 7; 19. Crespi Perellino 5; 20. Stermieri 4; 21. Filippini 0; 22. Trevisan 0; 23. Sangermano 0; 24. Bacchelli 0.

Castelletto_2011_07.JPG

EFFETTO MAXI!

Formula collaudata per il Trofeo Nazionale Maxi Scooter. Team di riferimento nella classe Superbike con piloti e scooter che sono una garanzia. Grandi sfide anche nella Supersport, Stock, Superstock. 


Un campionato sempre più bello, appassionante, ricco di spettacolo. Uno schieramento che vede al via alcuni nomi di riferimento nell’ambito della Supersport, la classe più combattuta. Nomi importanti ed un confronto di elevato livello. Ecco il Trofeo Nazionale Maxi Scooter 2011 giunto alla sua settima edizione che ha preso il via sulla pista di Castelletto di Branduzzo in concomitanza con la Polini Italian Cup. Il programma è iniziato puntale alle 14 con una manche secca, inizialmente fissata sulla distanza di 12 giri, ma poi vissuta su nove tornate, dopo l’interruzione e la nuova partenza imposte da una caduta di gruppo. Nella categoria sempre più simile a una MotoGP con trasmissione automatica, ci si aspettavano scintille, e queste non sono mancate. Soprattutto nella classe Supersport, quella che raccoglie il maggior numero di adesioni e assicura un livello di competitività davvero elevato, come hanno dimostrato qualifiche tiratissime, con cinque concorrenti racchiusi in scarti inferiori ai due decimi di secondo. Se le prove e la prima posizione assoluta sono state un monologo di Alessandro Blando, in sella all’unico Gilera GP 800 inserito nella classe Superbike (che lascia più possibilità di elaborazione), la gara “vera” è stata quella vissuta poco più indietro, tra Marvin Mendogho, Giovanni Gabrielli, Diego Guerra, Gianluca Rapicavoli ed Ermanno Bastianini, piazzati nell’ordine al termine dei due turni di prove di qualifica. Se il campione in carica Rapicavoli appariva un po’ in difficoltà, la caduta che ha tra gli altri coinvolto Mendogho e la nuova partenza, hanno dato un volto nuovo alla prova. Rapicavoli ha così ritrovato il ritmo che più volte aveva saputo trovare su questo tracciato, ed ha messo in riga Guerra, Gabrielli e Bastianini, mentre Mendogho ha dovuto accontentarsi del sesto posto. Molto meno di quanto sperava e di quanto aveva dimostrato di poter effettivamente raggiungere.

Castelletto_2011_08.JPG

LE CLASSIFICHE

1. Blando; 2. Rapicavoli; 3. Guerra; 4. Gabrielli; 5. Bastianini; 6. Mendogho; 7. Barzaghi; 8. Caminiti; 9. Giordani; 10. Boschetti; 11. Del Mastro; 12. Pintus; 13. Carmine; 14. Risi; 15. Saraceno; 16. Panfili; 17. Luperini; 18. Comin; 19. Pischedda; 20. Bardelli; 21. Gatti. 


IN CAMPIONATO 
SUPERSPORT 
1. Rapicavoli 25; 2. Guerra 20; 3. Gabrielli 16; 4. Bastianini 13; 5. Mendogho 11; 6. Caminiti 10; 7. Giordani 9; 8. Boschetti 8; 9. Di Carmine 7; 10. Gatti 6; 11. Valentini 0. 

SUPERSTOCK
1. Del Mastro 25. 

SUPERBIKE 
1. Blando 25; 2. Barzaghi 20; 3. Bardelli 16. 

STOCK 
1. Pintus 25; 2. Risi 20; 3. Saraceno 16; 4. Panfili 13; 5. Luperini 11; 6. Comin 10; 7. Pischedda 9; 8. Saraceno 0; 9. Ceccarelli 0.