IC_04_2010_01.jpg

TROFEO SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN 

Il Trofeo Scooter 70 Evolution “OPEN” continua a regalare emozioni forti ai piloti e a chi assiste alle gare, e le gare di Castelletto di Branduzzo hanno portato un’ulteriore conferma. Gli scooter ufficiali del Team Polini, si sono dimostrati estremamente performanti su un percorso misto e con vari saliscendi come quello in provincia di Pavia. Nessuno dei due piloti ufficiali del Team Polini Scooter ha deluso le aspettative; a cominciare da Matteo Tiraferri e Filippo Corsi, solitari in vetta al campionato e sempre grandi protagonisti nel vivacizzare le due gare della giornata. Ancora una volta si è ripresentata la sfida tra due specialisti dalle caratteristiche singolari: Corsi molto sensibile nella ricerca del setup ideale, e Tiraferri determinato nelle fasi del corpo a corpo in gara. La pole è così andata a Corsi, che con un tempo di 1’20”633 ha tenuto l’avversario a quasi 4 decimi di distanza. In gara, però, è stato Tiraferri a fare la differenza con una sapiente strategia. Sempre vicinissimi, con distacchi mai superiori al mezzo secondo, si sono alternati più volte al comando nelle due manches, ma Matteo ha sempre trovato lo spiraglio al momento giusto per mettere le ruote davanti al rivale. A tre curve dall’arrivo in Gara 1 e con una staccata oltre il limite sul lungo rettilineo al sesto giro della seconda manche. Nella seconda prova Corsi ha conquistato il giro veloce a oltre 80 km/h di media proprio nel corso dell’ultima tornata, ma tutto ciò non è bastato. Perazzini e Simone Bartolini si sono divisi le posizioni, con un terzo e quarto posto a testa.

IC_04_2010_02.jpg

TROFEO SCOOTER 70 EVOLUTION POLINI 

Un fine settimana davvero sfortunato ha impedito ad Alessandro Fabbri di difendere la sua posizione in vetta alla classifica di campionato. Ma la palma per la sorte avversa spetta ad Alessando Garzaro, secondo fino alla vigilia di questa prova, che per due volte ha visto il suo scooter numero 3 ammutolirsi per problemi elettrici al passaggio sul rettilineo d’arrivo nel corso delle due manches. Ha potuto così approfittarne Angelo Fontana, autore di una doppietta ottenuta con un successo relativamente tranquillo in Gara 1 davanti a Carlo Luigi Gurrieri ed a Mirko Giovacchini, staccati di 1,6 secondi, e con un arrivo in volata con Stefano Serventi e Gurrieri in Gara 2. Un arrivo emozionante, con distacchi contenutissimi: rispettivamente 117 e 383 millesimi, con un quarto pilota in scia, Mirko Giovacchini.

IC_04_2010_03.jpg

TROFEO SCOOTER 94 BIG EVOLUTION OPEN In questa classe la trasferta di Castelletto di Branduzzo ha portato un profondo rimescolamento che contribuisce a rendere ancora più interessante il prosieguo della Polini Italian Cup 2010. Una giornata no di Cristian Mammi, quinto a fine giornata con una quarto e un quinto posto, è stata sfruttata al meglio da due inseguitori, Massimo Tedeschi e soprattutto Mathia Beatrizzotti. Per entrambi il bottino è di 41 punti, ottenuto con un primo e un terzo posto. Alle loro spalle, a fine giornata, Julien Vitali, che con due seconde piazze in volata si porta a casa 40 preziosissimi punti.

CLASSIFICHE

TROFEO SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN 
GARA 1 
1. Tiraferri; 2. Corsi; 3. Bartolini; 4. Perazzini; 5. Ziarelli; 6. Calce; 7. Gabellini; 8. Basile; 9. Fogliani. 
GARA 2 
1. Tiraferri; 2. Corsi; 3. Perazzini; 4. Bartolini; 5. Gabellini; 6. Ziarelli; 7. Calce; 8. Basile; 9. Fogliani. 
IN CAMPIONATO
 1. Tiraferri 170; 2. Corsi 165; 3. Bartolini 97; 4. Ziarelli 84; 5. Sisti 65; 6. Perazzini 58; 7. Calce 53; 8. Gabellini 47; 9. Basile 32; 10. Longo 29; 11. Angeli 28; 12. Leonardi 24; 13. Picca 22; 14. Urbano 15; 15. Anastasi 14; 16. Mendogno 14; 17. Fogliani 14; 18. Del Sorbo 8; 19. Sambucci 8; 20. Rossetti 5. 

TROFEO SCOOTER 70 EVOLUTION POLINI 
GARA 1 
1. Fontana; 2. Gurrieri; 3. Giovacchini; 4. Serventi; 5. Ceriotti; 6. Linguerri; 7. Fabbri; 8. Nardi; 9. Nardo; 10. Nardini; 11. Dalpiano. 
GARA 2 
1. Fontana; 2. Serventi; 3. Gurrieri; 4. Giovacchini; 5. Fabbri; 6. Ceriotti; 7. Nardo; 8. Linguerri; 9. Nardi; 10. Nardini. 
IN CAMPIONATO 
1. Fabbri 112; 2. Giovacchini 108; 3. Serventi 103; 4. Gurrieri 92; 5. Garzaro 87; 6. Fontana 86 7. Linguerri 78; 8. Nardo 77; 9. Nardi 47; 10. Zaccaria 38; 11. Ceriotti 37; 12. Delicato 32; 13. Quartarone 29; 14.IOvine 25; 15. Valente 19; 16. Capraro 17; 17. Scimè 13; 18. Nardini 12; 19. Dalpiano 10; 20. Tognarelli 3; 21. Losappio 2. 

TROFEO SCOOTER 94 BIG EVOLUTION OPEN 
GARA 1 
1. Beatrizzotti; 2. Vitali; 3. Tedeschi; 4. Mammi; 5. Giannoni; 6. Ciacci; 7. Frisoni; 8. Danieli; 9. Fregoni; 10. Carlotti; 11. Zanetti; 12. Perina; 13. Cordioli. 
GARA 2 
1. Tedeschi; 2. Vitali; 3. Beatrizzotti; 4. Giannoni; 5. Mammi; 6. Ciacci; 7. Danieli; 8. Frisoni; 9. Carlotti; 10. Zanetti; 11. Fregoni. 
IN CAMPIONATO 
1. Mammi 129; 2. Beatrizzotti 129; 3. Vitali 121; 4. Tedeschi 86; 5. Danieli 72; 6. Fregoni 53; 7. Corsi 50; 8. Frisoni 50; 9. Zanetti 37; 10. Ciacci 33; 11. Carlotti 29; 12. Giannoni 24; 13. Moretti20; 14. Nardini 20; 15. Rapicavoli16; 16. Bruzzone 10; 17. Perina 4; 18. Cordioli 3.

IC_04_2010_04.jpg

IL CICLONE

Che per la conquista del titolo sarebbe stato anche quest’anno un discorso riservato a Gianluca Rapicavoli e a Marvin Mendogho era noto, con i due migliori specialisti italiani in sella ai potenti Yamaha TMax già a spartirsi le prime due posizioni nelle tre precedenti prove del tricolore Maxi Scooter 2010. Rimaneva soltanto da chiarire se il «fattore campo» continuasse a essere rispettato. Fino a oggi, infatti, Rapicavoli si era dimostrato imbattibile a Vallelunga, mentre il circuito di Castelletto di Branduzzo era stato favorevole al rivale. L’incertezza ha regnato fino al termine, poiché i due si sono spartiti i migliori tempi nelle due sessioni di prove cronometrate di domenica mattina, e dal via hanno spento le speranze degli avversari. Tre curve sono bastate per fare la differenza e al secondo passaggio il vantaggio sugli inseguitori era già intorno ai tre secondi. Nonostante il caldo torrido, i 19 concorrenti hanno saputo mantenere il ritmo della competizione su livelli altissimi, riuscendo ad avvicinare i tempi delle prove della mattinata. Gianluca Rapicavoli, in particolare, si è fermato a soli 7 centesimi dal sensazionale 1’21”800 che gli ha consentito di schierarsi in pole position.

IC_04_2010_05.jpg

Mendogho ha cercato in tutti i modi di conquistare una vittoria che gli avrebbe consentito di riportare quasi in parità la classifica di campionato e di giocarsi una sorta di «bella» nella finale del 31 ottobre a Vallelunga, ma il suo avversario si è dimostrato troppo efficace sul tormentato tracciato di Castelletto di Branduzzo. Con una differenza di passo prossima ai quattro decimi a giro, Rapicavoli ha così concluso il quattordicesimo e ultimo giro con un più che rassicurante margine di oltre 7 secondi. Alle loro spalle, si è piazzato Giovanni Gabrielli, staccato di 17 secondi dal vincitore, che va a completare il podio dell’assoluta e della categoria Supersport. Alle loro spalle, è stata molto agguerrita la lotta tra i piloti della classe Stock, con Cesare Fusto, Luigino Pannone e Lupin che più volte si sono scambiati le posizioni, alternandole con l’incisivo Yari Valentini (Supersport), costretto a rinunciare al piazzamento solo nell’ultimo giro. Tra tutti, è chiaramente Fusto a trarre maggiori benefici dalla trasferta nel torrido fine settimana del 27 giugno, poiché guadagna punti importanti, che gli permettono di superare in classifica Lucio Gatti, il precedente leader, assente a Castelletto di Branduzzo.

IC_04_2010_06.jpg

Degna di nota è la gara di Roberto Giannazza, nono assoluto e primo nella classe Superstock, sensibilmente staccato dagli altri quattro piloti impegnati in questa classe, più lontani in termini di piazzamento, ma anche di distacchi, con il più diretto inseguitore, Francesco Ferrara, quattordicesimo a 20 secondi da Giannazza, che rafforza la sua posizione al comando del campionato dopo quattro prove disputate. Il terzo di questo raggruppamento è Alessandro Turbino, sedicesimo e staccato di un giro dal dominatore della competizione. Tra i protagonisti di questa avvincente prova, Gianmario Maria Villa tredicesimo al traguardo è l’unico classificato e pertanto il vincitore nella classe Superbike. Con questo piazzamento si inserisce direttamente al secondo posto, alle spalle di Mario Savoca Corona, assente a questo appuntamento ma che, in virtù delle tre vittorie nelle gare di inizio campionato è già matematicamente il numero 1 del 2010. Ora non resta che attendere con trepidazione il 31 ottobre, quando da Vallelunga arriveranno i responsi finali di una stagione avvicente, con numerosi concorrenti ad altissimo livello, che hanno ancora la possibilità di puntare alla targa di campione nazionale in tre delle quattro classi.

CLASSIFICHE

MAXI SCOOTER
GARA 1 
1. Rapicavoli; 2. Mendogho; 3. Gabrielli; 4. Fusto; 5. Pannone; 6. Lupin; 7. Pintus; 8. Di Carmine; 9. Giannazza; 10. Panfili; 11. Farina; 12. Stefanoni; 13. Villa; 14. Ferrara; 15. Valentini; 16. Turbino; 17. Risi; 18. Comin; 19. Pischedda. 

IN CAMPIONATO SUPERSPORT 
1. Rapicavoli 95; 2. Mendogho 75; 3. Gabrielli 43; 4.Valentini 36; 5. Panfili 33; 6. Bastianini 20; 7. Farina19; 8. Giordani16; 9.Alvisi 16; 10. Giuliani 7; 11. Manieri 0. 

IN CAMPIONATO STOCK 
1. Gatti 81; 2. Fusto 74; 3. Pannone 65; 4. Pintus 53; 5. Boschetti 43; 6. Di Carmine 40; 7. Risi 31; 8. Stefanoni 29; 9. Marrocco 18; 10. Saraceno 17; 11. Triacci 9. 

IN CAMPIONATO SUPERBIKE 
1. Savoca 75; 2. Villa 25; 3. Pietrolucci 20; 4. Bardelli 20. 

IN CAMPIONATO SUPERSTOCK 
1. Giannazza 75; 2. Turbino 56; 3. Comin 53; 4. Pischedda 46; 5. Luperini 36; 6. Ferrara 36; 7. Triacci 23; 8. Del Mastro 20; 9. Saraceno 8.

IC_04_2010_07.JPG

ATTI DI FORZA

TROFEO XP 110 4T XP 125 STREET 

Le motard in miniatura continuano ad offrire uno spettacolo inversamente proporzionale alle loro dimensioni. Passione e “cuore” dei piloti offrono prove avvincenti, il cui risultato è incerto fino alla fine. Nella classe che riunisce le Pit Bike XP 4T 110 e 125 Street, oltre ai consueti duelli si è aggiunta la suspence di una seconda manche la cui classifica è stata ottenuta per somma dei tempi, dopo l’interruzione per consentire l’ingresso in pista dell’ambulanza a seguito della brutta caduta di Luca Risi. Si partiva dalla pole di Alessio Corneti, capace di vincere la prima manche con un vantaggio di 3,174 secondi. In Gara 2, invece, nonostante il miglior tempo nella gara ottenuto all’ultimo giro e il passaggio da secondo sotto la bandiera a scacchi, doveva accontentarsi del terzo gradino del podio. Per lui è pesata la pessima partenza nella sezione poi interrotta, con la moto che non voleva saperne di lasciare la griglia, prima di avviare una furiosa rimonta. La vittoria è così andata a Bruno Rudy Moreschi, terzo in Gara 1. Il secondo gradino del podio è stato conquistato rispettivamente da Carmine Napodano (14° nella seconda manche) e da Roberto Angelo Bonomelli, precedentemente decimo.

IC_04_2010_08.JPG

TROFEO XP 150 OPEN POLINI XP 2T 65 

Le due gare hanno avuto un andamento del tutto differente, con la prima che si è rivelata una passerella del leader di campionato di Devis Catellani, autore della pole, del giro veloce a oltre 76 km/h e vittorioso sul traguardo con oltre tre secondi di margine su Guido Fulgoni e Marco Ferreri. La seconda prova è invece andata a Marco Ferreri, che ha dovuto sudarsela fino in fondo, con Fulgoni e Catellani finiti nella sua scia. Se Catellani rafforza il suo primato nella classifica del campionato, Fulgoni ha saputo difendersi benissimo, andando decisamente meglio del quarto posto ottenuto nelle classifiche. È stato autore di ottime partenze, con inserimenti decisi al primo tornante dopo la griglia.

IC_04_2010_09.JPG

TROFEO MINI GP GRC-POLINI Gare belle e combattute con Daniele Santi grande protagonista e vincitore delle due Gare insieme a Manuel Perseghini anche se quest’ultimo è stato costretto al ritiro in Gara 1. Grazie alle due vittorie conquistate, Santi si è portato solitario in vetta alla classifica di questo tricolore superando Mazzola. Perseghini si è invece in parte rifatto conquistando una bella seconda posizione in Gara 2 davanti a Alex Suvio.

CLASSIFICHE

PIT BIKE XP 110 OVER – 125 STREET 
GARA 1 
1. Corneti; 2. Napodano; 3. Moreschi; 4. Camorcia; 5. Cuttitta; 6. Mantovi; 7. Giambrone; 8. Schirò; 9. Ferretti; 10. Bonomelli; 11. Ferdani; 12. Lorenzi; 13. Risi L.; 14. Linfozzi; 15. Fioravanti. 
GARA 2 
1. Moreschi; 2. Bonomelli; 3. Corneti; 4. Mantovi; 5. Giambrone; 6. Camorcia; 7. Cuttitta; 8. Schirò; 9. Ferdani; 10. Ferretti; 11. Lorenzi; 12. Linfozzi; 13. Fioravanti; 14. Napodano; 15. Risi F.. 
IN CAMPIONATO 
1. Corneti 166; 2. Gollini 135; 3. Schirò 107; 4. Bonomelli 95; 5. Napodano 91; 6. Moreschi 88; 7. Ferdani 68; 8. Mantovi 68; 9. Cuttitta 60; 10. Giambrone 58; 11. Camorcia 54; 12. Ferretti 34; 13. Giuranna 18; 14. Ammirata 17; 15. Lorenzi 17; 16. Linfozzi 16; 17. Risi L. 15; 18. Feroldi 6; 19. Fioravanti 4; 20. Risi F. 0. 

PIT BIKE XP 150 OPEN – XP65 
GARA 1
 1. Catellani; 2. Fulgoni; 3. Ferreri; 4. Ammirata; 5. Paccagnella; 6. Caiti; 7. Vacchelli; 8. Poggi; 9. Milani; 10. Panizzolo; 11. Stermieri; 12. Gianfreda. 
GARA 2 
1. Ferreri; 2. Fulgoni; 3. Catellani; 4. Paccagnella; 5. Ammirata; 6. Panizzolo; 7. Vacchelli; 8. Poggi; 9. Caiti; 10. Gianfreda; 11. Milani; 12. Stermieri. 
IN CAMPIONATO 
1. Catellani 163; 2. Fulgoni 142; 3. Gollini 93; 4. Ammirata 93; 5. Ferreri 81; 6. Paccagnella 68; 7. Panizzolo 65; 8. Gianfreda 61; 9. Vacchelli 52; 10. Poggi 42; 11. Caiti 36; 12. Milani 35; 13. Tomassini 39; 14. Rolandi 24; 15. Dragoni 24; 16. Annesi 24; 17. Santini 21; 18. Giulietti 20; 19. Stermieri 10. 

TROFEO MINIGP GRC-POLINI 
GARA 1 
1. Santi; 2. Maio; 3. Camilletti; 4. Suvio 5. Perseghin; 6.Ruiu. 
GARA 2 
1. Santi; 2. Perseghin; 3. Suvio; 4. Ruiu; 5. Camilletti. 
IN CAMPIONATO 
1. Santi 109; 2. Suvio 88; 3. Mazzola 86; 4. Ruiu 68; 5. Camilletti 63; 6. Perseghin 58; 7. Mazzocchi 50; 8. Maio 50; 9. Truzzi 26.