IC_2010_07_01.jpg

DUELLI EUROPEI

Cinque gare alle spalle, la sesta da disputare il 19 settembre sulla pista di Pomposa per sei tricolori ancora tutti da decidere. La Polini Italian Cup 2010 non finisce mai di stupire. Sarà dunque un finale di campionato da brividi tutto da seguire anche per la presenza fuori classifica dei Team Polini Scooter provenienti da tutta Europa dopo la vittoria dello Yamaha Jog Minarelli “kittato” Polini Big Evolution del team spagnolo sulla pista di Viterbo.

SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN - La supersfida finale vedrà i due portacolori ufficiali del Team Polini Scooter, Matteo Tiraferri e Filippo Corsi, contendersi il titolo tricolore più importante. Tiraferri guida la classifica con 19 punti di vantaggio sul compagno di squadra; quindi, dovrà fare solo attenzione a non commettere errori per aggiudicarsi la vittoria finale anche se Corsi ce la metterà tutta per chiudere alla grande una stagione già tutta da incorniciare. Simone Bartolini e Davide Ziarelli si giocheranno invece il terzo gradino del podio finale con Bartolini favorito forte di un vantaggio di 23 punti su Ziarelli. Dovesse vincere come a Viterbo uno scooter con motore Minarelli, questo finale di campionato sarebbe ancora più clamoroso e saporito.

IC_2010_07_02.jpg

SCOOTER 94 BIG EVOLUTION OPEN

A guardare la classifica si può solo dire che sarà un gran finale di campionato perché Mathia Beatrizzotti e Cristian Mammi sono divisi da soli 10 punti. Beatrizzotti dovrà sapere gestire il proprio vantaggio, mentre Mammi non avrà nulla da perdere sperando nella vittoria delle due gare e in un buon aiuto della fortuna.

SCOOTER 70 EVOLUTION MONOMARCA-POLINI
Sarà sicuramente un finale da brividi per la sfida a cinque che vede divisi da 19 punti nell’ordine, Mirko Giovacchini, Angelo Fontana, Carlo Gurrieri, Stefano Serventi, Alessandro Fabbri. Alessandro Garzaro potrebbe invece fare da ago della bilancia nell’assegnazione dei titoli, mentre resta remota la possibilità di colmare il divario di 35 punti in classifica da Giovacchini.

IC_2010_07_03.jpg

XP 4T 110-XP 125 STREET
Alessio Corneti ha tutte le carte in regola per fare suo questo titolo forte di un vantaggio di ben 41 punti su Mattia Gollini, sul quale è purtroppo pesata la forzata assenza alla quarta prova di Castelletto. Sono ben tre invece i piloti che possono ancora salire sul podio finale essendo divisi in classifica da soli 11 punti: Jacopo Schirò, Bruno Moreschi, Carmine Napodano.

IC_2010_07_04.jpg

XP 4T 150 Open-XP 65 2T
Per la prima posizione è solo la matematica a impedirci di sapere il nome del vincitore finale anche se solo un clamoroso colpo di scena potrebbe togliere la vittoria finale a Devis Catellani forte di un vantaggio in classifica di 39 punti su Guido Fulgoni. 41 invece i punti che dividono Fulgoni da Mattia Gollini, terzo in classifica.

IC_2010_07_05.jpg

GRC-POLINI MINIGP
Sarà un finale di campionato da “batticuore” per i giovanissimi Daniele Santi e Simone Mazzola separati da soli 13 punti. Se Mazzola non fosse stato costretto a saltare la gara di Castelletto, la classifica potrebbe essere diversa perché Mazzola ha ottenuto quattro primi, un secondo e un terzo posto, mentre Santi due primi, quattro secondi, un quinto e un ottavo.

PREMI FINALI
Per motivi non dipendenti dalla volontà dell'organizzazione per la mancanza di disponibilità di tute come premio finale per il secondo classificato dei cinque trofei della Polini Italian Cup, si comunica quanto segue: al secondo classificato verrà consegnato come premio finale un monopattino Polini Skate e una tenda Polini.