RED1_TI14148_ama.JPG

MATCH POINT

>> CLASSIFICHE <<

>> VIDEO <<

Dopo una pausa estiva di due mesi, il Tricolore Scooter Polini Italian Cup è ritornato in pista il 6 settembre nel Lazio con il suo quinto appuntamento disputato sulla pista di Viterbo. Si è ripartiti in un quadro agonistico particolarmente ricco di suspance soprattutto per l’incertezza dei valori in campo nella classe regina, la Scooter 70 Evolution Open, prima dell’atto finale del 4 ottobre sullo spettacolare nuovo impianto di Cervesina (PV). Anche la gara di Viterbo ha riproposto un grande spettacolo con la già matematica assegnazione di tre Titoli Nazionali e interessanti confronti in tutte le sei classi grazie all’ottimo format della manifestazione organizzata dal Moto Club Bergamo, ormai alla sua undicesima edizione, schierando sempre al via un nutrito gruppo di partecipanti andando nuovamente ben oltre le aspettative.

SCOOTER 70 EVOLUTION AMATORI: MALAGUTI F12 DOMINA CON MAIONE

Al via di Gara-1 prende il comando Emilio Maione autore della pole inseguito da Marko Mihael e Rocco Russo. Al secondo passaggio, Mihael attacca Maione dando l’impressione di poter passare a condurre ma concretizzerà la sua azione. Giro dopo giro, anche Beghelli si fa sotto portandosi in terza posizione davanti a Mihael che subisce l’inserimento di Cionna. Al settimo giro sul rettilineo, Marko Mihael sbaglia facendo un lungo diritto. Gran finale con Maione che vince davanti a Russo, Beghelli, Cionna e Inversini. In Gara-2 è Russo a partire davanti a tutti. Lo inseguono lo sloveno Mihael e Beghelli. Dietro a Russo iniziano gli scambi di posizione tra Beghelli che supera Mihael portandosi in seconda posizione, quarto è il vincitore di Gara-1, Maione. Beghelli e Russo duellano, ma sarà Maione a imporre il proprio ritmo superando i suoi due avversari e a guidare la corsa. Colpo di scena finale; Russo a poche curve dall’arrivo sbaglia e cede il comando a Maione che ha la meglio sul rimontante Cionna e Beghelli.

RED_TI14648_70open.JPG

SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN: CASTELLINI PRIMA DOPPIETTA
In Gara-1 scatta al comando Andrea Vignone, davanti a Nicolò Castellini e Matteo Tiraferri. Quarta posizione per il leader di campionato Filippo Corsi. La gara procede e dopo vari cambi di posizioni, Tiraferri attacca e passa secondo davanti a Corsi e Castellini. Al settimo giro altro cambio; passa davanti a tutti Castellini inseguito da Tiraferri, Vignone e Corsi, quest’ultimo però scivola dando spazio ai suoi avversari. All’arrivo meritata vittoria di Castellini, su Tiraferri e Vignone. In Gara-2 Castellini parte molto bene inseguito da Vignone e Tiraferri. Dietro il terzetto di testa guida il gruppo il neo/papà Gabellini su Corsi e Zani. Gabellini subisce però il rientro di Zani e poi quello di Corsi, retrocedendo così in sesta posizione. Al terzo giro Castellini commette un errore facendo passare al comando Vignone inseguito da Tiraferri e Corsi. Il ritmo è tiratissimo e Castellini rimonta sino alla quarta posizione, nel corso del nono giro Tiraferri e Vignone regalano sorpassi in successione con una lotta spalla a spalla che vedrà purtroppo i due entrare in contatto e finire entrambi a terra. Ne approfitta Castellini che aumenta il proprio passo su Corsi e Vignone. All’arrivo nuova vittoria di Castellini su Corsi, Vignone, Tarabella e Tiraferri.

RED_TI14961_supersport.JPG

SCOOTER 70 EVOLUTION SUPERSPORT: PENZO DALLA SECONDA FILA
Gara-1 vede scattare al comando Girardi inseguito da Penzo, Schiappa, Pagliaccia. Colpo di scena per Girardi che scivola e retrocede aprendo la strada a Daniel Penzo che passa a condurre su Schiappa. Anche Pagliaccia perde la concentrazione perdendo posizioni. Al sesto giro Penzo guida la gara davanti a Schiappa, Koren, Calce, Botti. Cambio di posizioni al nono passaggio con Schiappa che passa primo, mentre Penzo precede Koren. Schiappa però scivola spalancando la porta alla vittoria di Penzo. Luca Koren è secondo davanti a Calce, Botti e Pagliaccia. In Gara-2 Girardi si riscatta scattando davanti a Penzo (ancora una volta partito dalla settima posizione in griglia, n.d.r.), Pagliaccia, Mihael e Koren. Penzo rompe gli indugi e supera Girardi tentando la progressione. Non è finita; nuovo colpo di scena. Girardi sbaglia e Penzo aumenta il proprio distacco costringendo Pagliaccia e Koren a inseguire. All’ultimo giro Koren esagera e scivola. Penzo si invola così indisturbato verso la vittoria precedendo nell’ordine Martin Mihael, Pagliaccia, Calce, Ziarelli.

RED_big.JPG

SCOOTER 100 BIG OPEN: SCRIBANO BAGNATO, SCRIBANO FORTUNATO
Righetti prende il comando in Gara-1 inseguito da Morelli e Bartolini. Morelli, pur partendo dalla seconda fila, dimostra di possedere un buon passo gara, portandosi al comando davanti all’ex campione Bartolini, mentre Righetti è terzo. Vitali e Scribano si avvicinano alla testa della gara; Vitali al settimo passaggio ha la meglio su Righetti. Bartolini attardato da alcuni problemi invece retrocede. Vince Morelli davanti a Vitali, Scribano e al regolare Righetti. Gara-2 fotocopia per Righetti e Morelli inseguiti sempre da Bartolini e Pelle, quest’ultimo comprometterà però tutto con un’uscita di pista. Righetti viene superato da Bartolini che passa secondo dietro a Morelli. Un piccolo errore di Morelli permette a Bartolini di passare al comando, mentre Scribano è terzo davanti a Righetti e Sisti. Nuovo colpo di scena finale offerto però da un violento acquazzone. Morelli rallenta aprendo le porte a due specialisti del bagnato come Scribano e Sisti che termineranno nell’ordine. Morelli è terzo, Vitali quarto.

RED_TI16151.JPG

TROFEO VESPA 135cc: IL TITOLO TRICOLORE VA A BERGAMO
In gara-1 Lumina prende il comando, davanti a Leaso e Cunti, quest’ultimo scivola e perde la terza posizione che viene presa da Ivan Camera. Lumina allunga su Leaso e Camera, mentre Mauro Bigarella è protagonista di un bel duello con Piacentini. Vittoria per Lumina su Leaso, Camera, Piacentini e Bigarella. In Gara-2 Lumina e Leaso sono i più veloci a scattare inseguiti da Camera e Cunti (attardato in Gara-1). Lumina allunga e ancora una volta Piacentini corre in rimonta. La gara si conclude con una nuova vittoria di Lumina su Camera, Piacentini, Cunti, Costa.

RED_TI14010.JPG

PIT BIKE XP 125 4T: CAMORCIA FA CINQUINA
In Gara-1 Gabriele Camorcia scappa via inseguito da Matteo Tortosa e Nicolò Castellini. Camorcia è velocissimo assicurandosi un buon margine. Tortosa prova a tenere il ritmo di Camorcia senza però riuscire a concretizzare la sua azione. Vince Camorcia in volata su Tortosa con Castellini terzo. Nuova partenza a razzo in Gara-2 per i due piloti del Team Valeracing, Camorcia e Tortosa, mentre Castellini fa da terzo incomodo. Al sesto giro Castellini commette un errore finendo a centro gruppo e nel successivo tentativo di recupero sbaglierà ancora regalando la terza posizione a Caddeo. Meritata vittoria per Camorcia davanti a Tortosa e Marco Caddeo.