F_3100.JPG

POLINI INTERNATIONAL CUP

>>>CLASSIFICHE<<<

>>>VIDEO<<<

Dal 2005 è Polini Italian Cup ma, in realtà, queste gare organizzate dal Moto Club Bergamo, potrebbero essere un vero e proprio Campionato Europeo della specialità. Così, l’ultima prova sull’impianto Tazio Nuvolari di Cervesina si è trasformata in una vera e propria sfida internazionale. Il weekend è iniziato il sabato, con prove libere e un happy hour per celebrare l’ultima tappa, ed è continuato nella giornata di domenica 9 ottobre all’insegna dell’internazionalità con la presenza di team provenienti dalla Slovenia, Germania, Spagna, Olanda e Svizzera. Quest’anno il percorso della Polini Italian Cup ha spaziato da nord a sud passando dalle piste di Latina, Ottobiano (PV), Viterbo, Pomposa (FE) e Cecina (LI). Gare sempre ricche di spettacolo, adrenalina, colpi di scena e soprattutto di tanta sana passione per le corse in pista con gli scooter, con una novità in più: il debutto stagionale del monomarca Vespa Polini 171cc. La Polini Italian Cup 2016 è terminata con l’assegnazione del prestigioso titolo tricolore della Scooter 70 Evolution, vinto da Filippo Corsi, portabandiera ufficiale del Team Polini; anche Julien Vitali si è imposto nel Trofeo Scooter 100 Big Evolution. Questi gli altri nei tricolori: Vespa 171 4T, Matteo Tortosa; Scooter 70 Evolution Amatori, Marko Miahel; Scooter 70 Evolution SuperSport, Mattia Calonaci; Vespa 135 Classic, Ivan Camera.

70_EVO_F_2891.JPG

SCOOTER 70 EVOLUTION OPEN: TIRAFERRI OUT, CORSI CAMPIONE

Al via di Gara-1 Vignone balza al comando davanti a Penzo e Castellini. Da subito non mancano i sorpassi tra i tre piloti di testa con Castellini che riesce a prendere la prima posizione davanti a Penzo. Nel gruppo si inserisce anche Filippo Corsi, che si porta in seconda posizione. Ritmo altissimo e continui sorpassi, con l’olandese Roufs che riesce a inserirsi nel gruppo di testa inseguito da Vignone, Corsi, Penzo e Castellini. All’arrivo è Castellini a vincere la volata su Vignone e Corsi.
In Gara-2 Castellini si porta al comando, ma ben presto è superato da Vignone e Penzo, che si portano Corsi in scia. Alla fine vince Vignone, precedendo Castellini e Corsi, il quale fa suo il titolo tricolore 2016.

70_AMA_F_2380.JPG

SCOOTER 70 AMATORI: GIOCHI DI SCIE

Con Mihael già campione di categoria, la concentrazione è sulla gloria dell’ultima gara. È Diego Falardi a partire davanti in Gara-1, inseguito da Cecchi Rocchetti e Bagattini. I tre provano la fuga, ma dopo una serie di duelli a cui si aggiunge Bertini, la volata finale premierà Cecchi Rocchetti davanti a Bertini e Bagattini.
In Gara-2 scatta bene Grossi, inseguito da Falardi e Galbiati. Scambi di posizioni e staccate tiratissime con Falardi che si porta al comando davanti a Grossi e Galbiati. Rimonta anche Landucci, che s’inserisce nel gruppo accendendo ulteriormente la bagarre. La vittoria andrà a Falardi su Landucci e un sorprendente Raccagni.

VESPA_171_F_2036.JPG

VESPA 171 4T: TORTOSA PRIMO TRICOLORE

Dalla prima fila scattano bene Alessandro Fabbri, Matteo Tortosa e Ivan Calce. In pochi giri i tre prendono il largo sul gruppo, che a sua volta regala sorpassi ed emozioni. Fabbri prova a resistere a Tortosa, che non affonda, e continua a mettere pressione sul leader: all’ultimo giro viene sorpreso con un deciso attacco che porta Tortosa a vincere precedendo Fabbri e Calce.
In Gara-2 parte nuovamente al comando Fabbri, inseguito a ruota da Tortosa e Calce. Al termine di una serie di duelli il gioco delle scie vede Fabbri vincere davanti a Tortosa e Calce. Due risultati che consentono a Tortosa di portare a casa il titolo tricolore.

100_BIG_F_1876.JPG

SCOOTER 100 BIG EVOLUTION OPEN: SUPERVITALI

Starnone assume il comando di Gara-1 inseguito da Rota e dallo svizzero Knecht. Starnone prova ad allungare, ma Knecht resiste. Vitali insegue con l’obiettivo di recuperare punti in campionato superando Rota. Arrivo nell’ordine per Starnone, Knecht e Vitali.
Starnone parte primo anche in Gara-2 nonostante gli attacchi di Knecht. Dopo alcuni giri Starnone è primo sempre inseguito da Knecht. Anche poco dietro è bagarre tra Righetti, Morelli e Vitali che alla fine terminando terzo Vitali fa suo il titolo tricolore. La gara è vinta da uno straordinario Starnone davanti a Knecht.

VESPA_135_F_2513.JPG

TROFEO VESPA 135cc: CAMERA VINCE E CONVINCE

In Gara-1 è Stefano Villa a prendere la testa del gruppo inseguito da Camera e Piacentini. Risale bene anche lo svizzero Larcher, che si mette in scia a Camera. Botta e risposta tra i due e gran finale in volata con Camera vincitore, davanti a Villa e Larcher.
Gara-2 vede scattare nuovamente bene Villa, che prova a forzare il ritmo. A insidiarlo sono ancora Camera e Larcher. I tre provano a prendere il largo con Villa che sembra in grado di allungare. Camera però risponde e dopo una serie di scambi di posizione riuscirà nuovamente a precedere Villa e Larcher. Due vittorie nette che gli garantiscono il titolo.

70_SS.JPG

SCOOTER 70 AMA SUPERSPORT: CALONACI AI PUNTI

Maione è il più veloce al via di Gara-1, inseguito dallo spagnolo Lazaro Ortega e Marco Lazzoni. Maione perde il treno di testa in un contatto, mentre dalle retrovie risale bene lo sloveno Koren, che riesce ad assumere il comando davanti allo spagnolo e allo sloveno Martin Mihael, inseguito dal neo campione di categoria Marko Mihael. lI ritmo è elevatissimo e Marko Mihael prova a forzare ma scivola, aprendo la strada al fratello Martin che andrà a vincere davanti a Botti e Lazaro Ortega.
In Gara-2 Lazzoni parte in testa inseguito da Lazaro Ortega e dal tedesco Mark Harder. Alla mischia si aggiunge Maione, ansioso di rifarsi dopo la caduta di Gara-1, ma sarà nuovamente fermato dalla sfortuna. Recuperano ancora i fratelli Mihael e il sempre presente Botti, che si unisce al duello tra Lazaro Ortega e Lazzoni. L’arrivo al fotofinish vedrà Martin Mihael davanti al fratello Marko e Lazaro Ortega, con un podio tutto Slovenia-Spagna.